Blue Flower

Sezione dedicata a fotografie

di Marta Pecci

 

 

 

Campagna toscana

Golfo di Baratti

 

Discussione tesi, 24 marzo 2015 Uninettuno Srl, Roma 

 

Consegna Pergamena certificato di Laurea in Economia e g

estione imprese, Uninettuno Srl Roma

Università Telematica Internazionale

 

agosto 2015 Viareggio, alba ore 6,00 energia di un sole splendido nel giorno di inizio

Festa paesana

         Mentre l'acqua del fiume Serchio scorre, mi ispiro poesie da sempre. Le parole sono il fiume del mio cuore.


 

Marta

 

 

 

Il settore agroalimentare in Toscana

Importanza ed evoluzione della sostenibilità ambientale nelle scelte di produzione e consumo

della dott.ssa Marta Pecci

DOWNLOAD SLIDES (16 pag.) - DOWNLOAD RICERCA (80 pag.)

 

Indirizzo email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

fb: https://www.facebook.com/marta.pecci.10

                          

LA VITA E' ORA
 
Tutto nel vivo
è bello e candido,
sempre nel correre lungo la vita.
 
Vita che sei qui, ora
dona e ricevi
nutrimento
dal vivere
e dal dinamico
quotidiano giorno.
 
Un giorno di luce,
dona il sole,
la vita riceve la forza
dalla natura
e non dal denaro,
vedi!!!!!!!....
vita.....
sei il sole che splende,
e risplendi soprattutto
i cuori felici e riverenti a te
che sono consapevoli
del ricever potenza.
 
Un essere umano,
come il tutto, ha
in sé
il potere, la potenza e le energie
per cullare la natura.
 
Se saprà fare,
l'essere umano
vivrà in eterna vita
per come
la natura è nata:
infinitamente una.
 
Marta, 16 settembre 2016

Poesia del 13/09/2016

SIGNIFICATO DEL DISARMO
 
Niente esiste,
solo il cuore può.
 
Un organo che muove la vita
è naturale,
 
l'arma muove mille cuori
verso l'autodistruzione,
 
neanche l'affetto più alto
è trasparente
se comandato da
egoismo e interesse,
 
l'affetto nato nel cuore
è un sentire
ed una elevazione,
 
il disarmo del cuore
si chiama amore
per la vita.
 
Il disarmo è naturale,
muove la vita
in un percorso di sviluppo,
di rispetto, di sostegno
verso il prossimo.
 
Il disarmo è interno
al cuore di ogni cittadino,
anche chi sembra
il più terribile dei cuori,
e riconosce la forza
della vittoria, mentre 
chi non vede dentro di sè
vede solo quella
della morte.
 
Il disarmo è negli occhi del bambino
che muore
di fronte alla forza dell'arma e della natura,
ma riesce a diffondere
la pace in ogni istante
di vita fino
al cedere alla morte con la speranza di essere catturato
dal cuore di tutti.
 
Un bambino che vive
la calamità naturale e la guerra
è un bambino
che vive,
reagisce
e insegna al potente pensante l'umiltà del cuore,
dato che ignaro e indifferente
non trova
ogni tipo di
soluzione alla pace nel mondo,
perchè
la vita è stata chiamata "denaro".
 
Troppo diverso il movimento
del cuore
dal movimento del denaro
dove
l'uno è contrario all'altro.
 
Il denaro e il cuore
si muovono
con il disarmo interiore
e fan del mondo
un luogo comune
di pace e di sviluppo.
 
Non si muove la guerra
si muovono i cuori.
 
 
Marta, 13/09/2016

07/01/2021

Oasi.

Sei qui, vicino,

in un lampo di luce, arrivi.

Un fiocco di neve

illumina l'orizzonte,

illumina me stessa.

In un'oasi di speranza,

vivo in me

un'emozione: amore.

MARTA

 

31 12 2020

MARTA

La gioia e la luce 2021

in arrivo,

hanno la forza di vincere

e di vivere

nuove emozioni.

Un rebus in arrivo,

un labirinto da seguire,

un giorno dopo l'altro

da percorrere.

Io sento l'amore per la vita

e mi emoziono nell'ascoltare

il rumore del 2021.

auguri Marta

 

 

 

 

 

 Primo maggio 2020.

 

Ho riascoltato il suono della universo, aprendo porta di casa e scappando per il mio paese semplicemente camminando. Le sensazioni erano desiderose di assaporare i profumi dell' aria terra acqua sole nuvoloso e invece ho attivato dal mio interiore la voglia di volere dare energia all aria aperta per fare raggiungere tutti chi ancora sta dentro casa. Ripartire significa dare energia. Offrire la positività. Guardare il prossimo e sorridere. Sembrerà utopico e non credibile. Il mio punto di vista è che riaprire dipende da noi e dall' energia che emettiamo. Il fiore la foglia che si nutre del sole è la stessa ns forza che abbiamo grazie al sole che è dentro di noi.🦋🌞

 

Poesia:

 

 

 

Una città:Bolzano

Le quattro stagioni
di una città,
i colori e i profumi,
sono diversi e intensi.
La culla di una
varietà di vitalità e
un'oasi di freschezza
sono in simbiosi
con la natura.
Un pino mugo, resistente e dolce,
un sentiero,
un abete alpino, vivo e coinvolgente, e
una pista,
un suono della montagna e
un sorriso,
circondano la città.
Il silenzio di una
musica,
la forza di volontà
delle genti,
decorano
gli angoli pittoreschi
delle piccole strade.
Vita e dinamicità
sono le fonti
della creatività che
funzionano.
Verso un contrasto
tra una storia e una modernità
cercata e desiderata,
la città ha
nel volto di ogni esperienza
umana
un racconto reale.
Il libro delle genti
di una città
organizzata
ha il disordine di
una musica naturale
dove il suono
del vivere
unisce i colori,
i pensieri,
i profumi
di ogni stagione.
Il disordine del caos
funge
da resilienza
per la continua ricerca
di un ordine umano
che sente
il rumore
del silenzio e delle
vive piante alpine.

Marta 19dicembre2017

 

 

Un ghiacciolo.

 Il colore cristallino é nello sguardo chiaro al mondo che ringrazia. Un piccolo ghiacciolo prende forma e dal raggio di sole viene illuminato. La luce abbaglia e il piccolo ghiacciolo resiste per essere ammirato come ogni sole nei cuori. Un sorriso di buongiorno risplende per dar luce al piccolo ghiacciolo forte per mostrare ogni vittoria ad ogni tempesta della vita. Buon mercoledì con luce. Marta

 

 

l'acqua.

Guarda lo spillo della fonte, ha la forza energia pura per sorgere dalla terra.
Lo sgorghio silenzioso scorre e va avanti.
Non si ferma mai per natura .
Guarda l'acqua del ruscello che muove il corso della vita in avanti.
Non molla ..va avanti...inizia il suono delle cascatine e in poi va si trasforma..cresce...è un fiume.
La vita è come il moto dell'acqua..va in avanti...si vive il presente....si cerca la felicità. ..si cresce...
L' acqua non torna indietro ...va....semplicemente va....la vita va sempre va.
L'essere umano è un moto vivente che nasce e cresce ...va avanti...solo la ragione fa tornare nel passato .....è bello scorrere come lo spillo della sorgente di un corso di acqua.
È bello tenere saldo la radice per sostenere la vita e muovere tutto con emozioni per tenere e trasformare continuamente la felicità.
L'acqua scorre e vive di gioie inestimabili....solo la ragione la sfrutta.....l'essere umano vive di gioie e ruoli .....solo la ragione gli fa cambiare strada.
Andare avanti ...non mollare....Vivere e amare....è come lo sgorghio della fonte che mantiene il suo corso con gioia.
Acqua è vita ...la vita è come l'acqua.
Marta 27aprile

 


Ritroviamoci.

Giusto è rivedersi,
giusto è stringersi la mano e in un lampo un sorriso.
Uno, due, tre, 16 18 abbracci.
Noooo, infiniti sorrisi e luce
ci invade.
Una magia e una emozione
lunga 37 anni
avvolge i nostri cuori che solo un angolo
di città Firenze ci ha
accolto per un tempo lungo: la nostra classe sez D.
È bianco e candido
il sapore della vittoria
nel trasmettere gioia.
L 'estasi é lucida e passa da
un lungo silenzio al piacere
di riformare la classe.
Il silenzio fa rumore e ci tiene uniti con fervore..
Il momento del
"Ritroviamoci" aspetta e
fa di noi grandi.
Un lungo viaggio nella esperienza di vita
fa di noi un vissuto di coraggio.
Viaggio di una sera di maggio
fa di noi felici
e insieme il sogno di ri_cucire
quella classe di
Belle e Umane persone
di oggi, sempre giovani
e ricche di valori, avrà realtà.

Da Marta, classe '62.

 

Scrivimi sugli occhi....
Leggimi sul cuore

Una lettera e una poesia scorre nella via.
La gioia , di scriverti,
vuole ascoltarti
dentro te
per leggerti nel cuore.
Una emozione é leggere nel cuore e la parola può voler vincere su di sé per non ascoltare.
Leggi negli occhi e parla col cuore.

Ritrovarsi.

Un oggi é in noi,
alla ricerca della luce.
Un confronto,
venti e più compagni di scuola
si leggono
si incrociano
si vivono un tempo
si descrivono veri,
e il confronto
trasforma l'opportunità di
creare un prive' virtual social in un vero
Ambiente creativo
Resiliente
Omogeneo
Collaborativo
di coetanei
di veri uomini
di aspre dolci donne
CHE
riescono a trasferire
Vita
Gioia
Sorriso
Condivisioni
Verità
Realtà.
Il desiderio di ritrovarsi
ha un percorso
che inizia con
Il reincontrarsi e
continua con
il parlarsi
il gioire di un sonetto
il vedersi a due e condividerlo
il dialogarsi
il trasferire emozioni per una poesia o una frase scritti.
Il credere nel ritrovarsi
sfocia
in un nostro riflesso
nell'altro
che ora
realizza
il "ritrovarsi"
in "ritrovarsi ancora".
Marta 19maggio18


--- lunedì 28 maggio 2018 ---

Una magia

Un momento magico,
la strada e un colore mitico
mi fan da finestra
verso un infinito spettacolo naturale.
Il giallo della ginestra,
padrona del maggio, il profumo dei suoi fiori gialli
aprono il respiro all'inatteso.
La fonte e il rumore soave della sua preziosa acqua nutre la mia vista
accecata dalla luce che esplode all'aprirsi dell'altura incontaminata e fresca della cima.
Un palcoscenico naturale
si apre ai suoi prati di erba
mentre
lo sguardo va come un battito di felicità
fin su a mirar la luna
Illuminata dal sole e maestra della notte.
Ogni curva della cima
profuma e si collega con tutto il percorso scenario verso la vita.
La vita di un battito di ali e di un suono di cinguettii fan da alba
e tramonto,
da risvegli e quiete
fino
a unire le cime
in un unico rumore del silenzio.
Marta 27maggio18


--- venerdì 8 giugno 2018 ---

 

Una goccia.

Grazie risveglio.
Un gesto per alzarsi,
un passo per fare un respiro profondo,
una preghiera di fede
e aprire il cuore con sorriso fa mesto il giorno.
Una goccia sul tergicristallo fa rimbombare il rumore della pioggia della notte e si asciuga al primo raggio dell'alba.
Bello é veder di rugiada la rosa del giardino e la foglia di un albero che al sospiro del vento scroscia giù gocce brillanti di luce.
Una luce che abbaglia e fa sorridere di una gioia di vittoria.
Grazie giorno e buona giornata a chi legge.
Marta 8giugno


--- lunedì 9 luglio 2018 ---

 

Una salita lunga tre Passi.
I piedi sui pedali
fremono
per salire su al confine
con l'infinito.
Seguitemi !
La tappa é iniziata.
L acqua scorre nei profondi canyon tra verde selvaggio e rocce aspre e piccoli sentieri battuti dai passi dell'uomo.
Un silenzio all'apparir di orizzonti molteplici che solo al passo offrono la vista dell infinito della vita.
La vita al salire in bici è nel giusto respiro
tra una salita e l altra.
Un respiro armonioso
e ancora di dura resistenza in armonia con le gambe
che tirano e segnano
sul percorso ogni traccia
con la goccia di sudore del ciclista appassionato.


--- mercoledì 19 settembre 2018 ---

 

Una mano nell'altra.

Neanche il sole allontana,
il contatto unisce e scalda,
il sudore fresco fa saldo le due mani.
Le mani che si vogliono,
desiderio unico,
riflettono se stesse
su un risvegliato amore,
nascosto,
privo di forze.
Un amore che è in corso
e si muove verso un possibile verso: tvb.
Le mani distanti crescono un sogno di poter ascoltare le emozioni
e di poterle vivere con un sol gesto.
Le mani ascoltano le vibrazioni di un corpo che si scalda al sol vedere gli occhi, lo sguardo e il sorriso di chi?
Una donna, un uomo sono i veri personaggi di un ascoltare le mani che non si staccano.

Una mano nell'altra.

Neanche il sole allontana,
il contatto unisce e scalda,
il sudore fresco fa saldo le due mani.
Le mani che si vogliono,
desiderio unico,
riflettono se stesse
su un risvegliato amore,
nascosto,
privo di forze.
Un amore che è in corso
e si muove verso un possibile ti voglio bene.
Le mani distanti crescono un sogno di poter ascoltare le emozioni
e di poterle vivere con un sol gesto.
Le mani ascoltano le vibrazioni di un corpo che si scalda al sol vedere gli occhi, lo sguardo e il sorriso di chi?
Una donna, un uomo sono i veri personaggi di un ascoltare la mano nell'altra.
Marta 19settembre2018


--- martedì 25 settembre 2018 ---

 

Un piccolo viaggio.
Apro la porta,
il vento entra
e respiro un fresco mattino.
Parto in bici
e al vento con il mio foulard pedalo
nel buio.
Sensazione unica:
un podista che corre,
una signora in bici,
auto che vanno,
la signora luna
lassù
che illumina la mia strada.
Ringrazio.
Il pensiero va
lontano,
in una oasi di verde
fiorentina,
la tv e il fuoco della cucina
e un buon the,
si alza una energia vitale e
invia un buongiorno
a chi è su una bici al vento
di un mattino settembrino,
tanto desiderato.
Amore per una bici,
Amore per un lui,
Amore per la natura
che proprio stamani
é minacciata dal fuoco.
Un unico vento di estate che
finisce,
un deserto caldo su un monte pisano,
dove migliaia di ciclisti
corrono le loro salite.
Emozione bella stamani e visione funesta davanti
fan di un paesaggio naturale con profumi settembrini, un unico colore rosso fuoco
come il sole che si alza
e nota il fumo all'orizzonte.
Il bene e male sono
lì al loro posto.
Il cuore batte.
Marta 25settembre2018


--- mercoledì 10 ottobre 2018 ---

 

Come un'ombra.

La quiete dopo la solitudine, la farfalla che si posa libera in ogni angolo della natura, un sorriso che emana sicurezza fan di me una libellula lucente e illumina tutto al mio passaggio. È vuoto il sentiero e come un'ombra riempio i miei km con la bicigirl e mi sento serenamente sola nel mio viaggio a scoprire albe o tramonti vivi di me.
Marta 10ottobre2018

 

 

 

 


--- venerdì 30 novembre 2018 ---

I giorni senza luce.

In un incanto la luce ha un suo colore, quello del riposo: bleu e bianco. Un riposo naturale dove il sole nasconde la sua energia e la trasforma in armonia. I giorni senza luce rimangono nell'oblio del ricordo di un bel vivere e gioire per ripetersi al rifiorir natura. Marta 30novembre18

 


--- lunedì 25 marzo 2019 ---

Non è il fisico che appare al cuore ma è ciò che figuri in mezzo alla gente per essere attratto da occhi con una storia e luce per illuminare con un vento per inviare lontano un segno di pace.


--- mercoledì 27 marzo 2019 ---

 

27marzo19
Il vento.
Soffia nelle cime,soffia nel cuore, quel vento che vuole farsi sentire, pungere su ogni pietra,erba,alberi ma anche sulla pelle per muovere d far attivare ogni emozione ed ogni cenno di vita entusiasta di dare senso ad ogni cambio di destinazione, come fa il vento, appunto. Le foglie sono gemme e la sveglia alla primavera ci fa sentire, ascoltare il rumore del silenzio. La natura dove noi ci siamo ci accoglie e risponde con il vento per farci muovere e restituire la ragione ad ogni noi. Vento, tre o quattro giorni per capire e per alzarsi ad ogni colpo e iniziare a creare.
Noi siamo universo.
Buona primavera.
Marta


--- mercoledì 3 aprile 2019 ---

Le mani a cosa servono.

 I sensi dell’ umano agiscono sul corpo universo esprimendo emozioni. Ascoltare il silenzio del movimento dei muscoli è come suonare il pianoforte il violino e niente va di corsa. Esprimersi nel gesto è funzione di andare verso l ignoto. Non si conosce se non si tocca. Non si vede se le mani non ti aprono gli occhi con una carezza. Non mangi se il gusto udito e la vista non si uniscono al tocco del cibo. Mani sono un universo. Marta


--- lunedì 29 aprile 2019 ---

]

I luoghi del silenzio.

Nell’ anima di un istante vive il silenzio del sorriso, dello sguardo, del toccare. Perché?
Il desiderio vive nella speranza, pertanto il sorriso silenzia l istante.
Lo sguardo allenta e raggiunge un proprio vedere e il silenzio è nel trasmettere sensazioni gioiose o di dolore.
Le mani in silenzio toccano quel Tutto di meravigliosi emozioni dando luce a proprie passioni.
I luoghi del silenzio vivono per emozionare o generare lacrime comunque sia l origine del desiderio, della speranza o di ogni interiorità sentita.
Marta 8maggio2019


--- giovedì 30 maggio 2019 ---

 

Andare in bici.
Il vento è nell'aria, e sventola foglie, fronde, alberi e fa muovere persone.
Andare in bici è il vento stesso, il ciclista è come il vento: sposta l'aria.
Il ciclista spazza via l'aria e lascia un leggero vento che nel suo silenzio rallenta o va veloce se è in salita o discesa.



--- domenica 23 giugno 2019 ---

 

 

vallombrosa

Il mio tour di multisensazioni.
È vero
Tutto mi circonda di fresco e verde.
Un vero benessere per me, libera.
Procedo vs Vallombrosa.
Vivo in me di un amore, di un richiamo vs qualcosa di sconosciuto.
Un percorso nuovo verso la libera fresca vita piena di energia.
Solo lassù esiste un modo di energizzarsi: pedalare e sorridere ad ogni tornante che vedi uno dopo l altro.
La felice vista di una salita che va ad ogni pedalata, ad ogni sorriso vs una competizione: vincere su se stessi.
Capire me è bello ed é bello imparare da chi conosce.
Vivo ogni volta una emozione: amare e essere amata.
Ogni pedalata è amore per se stessi e me piccola ciclista che sogna la cima.

Marta 23062019

settembre 2017

Impressioni di settembre</strong></span></h1> <h1><span style="font-size: 12pt;"><strong>UN'esplosione tra cielo e sole</strong></strong></span></h1> <h1><span style="font-size: 12pt;"><strong>e maturano i frutti nella vigna e negli uliveti,</strong></strong></span></h1> <h1><span style="font-size: 12pt;"><strong>nell'aria si diffonde un profumo.</strong></strong></span></h1> <h1><span style="font-size: 12pt;">Un profumo frizzante e fragrante

abbraccia la montagna

che ritorna nella sua pace naturale.

La pace della montagna

vive dopo la massa

di passi e cammini,

di bici e mtb,

di auto e di moto

e rientra nel ghiro mondo

del sonno.

L'amante della montagna

assapora un nuovo profumo.

Si chiama Libertà.

Libertà è un profumo dolce e assapora

un mondo di bellezze naturali

immerse nell'infinito UNO,

Buona libertà a te montagna

e amante e custode delle cime più alte.

Marta, 06/09/2017

 

 

 

Amicizia, tesoro della vita (di Marta Pecci)

L'autunno (di Marta Pecci)

 

Un sorriso alla vita preziosa (di Marta Pecci)

LA SOLITUDINE

Il tutto è in me,

anche la solitudine.

Sola, tremendamente sola,

è qui o fuori,

tutto tace.

Vedo in me la speranza

e la solitudine

perché?

La solitudine è un'ancora,

un rifugio,

la bellezza del mio dentro,

che giace

che muore

che rinasce

verso la vita.

La solitudine vive in me

come una poesia,

sempre con la penna

in mano,

perché fa in fretta

a trasformarsi

in quiete

o tormenta.

OGGI è grigio il cielo,

il mio rifugio è chiuso

in un sentimento

profondo che ha un nome:

cuore solo.

Vuoi solitudine uscire dal mio rifugio?

Vai lontano e sfiora la tua voce,

e invia la chiave

della tua porta poichè

l'ospite è gradito.

Il rifugio della solitudine

apre all'ospite che

vuole entrare

e chiede amore.

Sola sempre e il rifugio si apre

l'amore entra

e il sorriso illumina la vita.

Marta, 2 marzo 2017

 

 

 

Lo spartano guerriero.

Sei tu spartano guerriero che vivi dentro ogni essere umano.
Nel cuore dello spartano
vive la voglia di vincere.

Sei tu spartano
che muovi il tutto già all'alba
e quando tutto tace in casa
oppure quando i bimbi giocano
oppure quando vuoi vincere sui tuoi limiti.

Sei tu spartano
che ignori il cibo "spazzatura" e privilegi il sano cibo
per far massa e muscoli
o semplicemente per stare bene.

Sei tu spartano
che crei, inventi, diffondi e condividi conoscenze e nuovi esercizi per stare bene
per stare in forma.

Sei tu spartano
che nei tuoi occhi
oltre alla fatica
sgorga armonia e pace
per ogni movimento che fai al tuo corpo con rispetto.

Sei tu spartano
lo specchio della felicità interiore,
dove tutto accade,
dove tutto si muove
dove tutto esplode
dove tutto si trasforma

Sei tu lo spartano di te stesso
fonte della tua armonia e pace
Sei tu lo spartano
che emana il profumo
della tenacia, pazienza e perseveranza
assieme alla motivazione
che solo uno spartano
può alimentare al proprio corpo.

Marta, 23 dicembre 2016

 

 

Cambiare vita

La felicità non è fare tutto ciò che si vuole, ma volere tutto ciò che si fa.

Friedrich Nietzsche

 

"La musica, è basata sull’armonia tra Cielo e Terra, è la coincidenza tra il disordine, e la chiarezza".
-- Hermann Hesse --

 

PLAYLIST MUSICALE BY MARTA:   https://www.jamendo.com/playlist/500215085/epicmirror 

 Credere

Lo specchio della vita,
sontuoso e fermo,
rivolge a noi
la verità dell'istante di vita.
Accettare
il mattino come il giorno,
la sera come la notte
rivelano la vita
e il riposo
e dentro tanti
istanti di vita diversi, difformi
e lo sguardo allo specchio
mente.
Non volgere lo sguardo allo specchio,
è accettare come siamo
e amarsi come siamo.
Lo specchio è il tempo,
è in noi e crediamo che è là fermo
che ci osserva per darci
l'illusione pronta e mascherata
di risposta all'istante di vita.
La risposta è sempre
come siamo ora, in questo istante
e non si accetta, si osserva
il difetto e la mente è lì nel difetto.
Lo specchio come fede nel credere
nel cuore e nel volersi bene
è la luce che illumina
l'istante di vita.

Il tempo è il mio tempo
per non dire che la gioia è dentro,
la capacità di essere è in me.
Vivere un tempo per dare
è come camminare in una fede
che non consuma mai
la gioia di illuminare la vita.
La vita che guardo
fuori di me con l'immagine
riflessa allo specchio
è colorata e positiva.
Lo specchio colora
la vita e la illumina.
Sa come volgere lo sguardo
di colui o colei
per dare viva voce
all'istante di vita.
Sorridere allo specchio
è amarsi, accettarsi volersi bene,
è una promessa alla vita,
è forza, coraggio,
è rimanere fermi a guardare cambiare l'immagine
poichè cambia lo stato vitale.
Sorridere è credere.
Lo specchio del noi
è in noi e cambia
l'immagine sempre,
per offrire l'opportunità
di accettare, di stimolare, di ricercare,
di studiare
la propria immagine.
Lo specchio dell'ora,
dell'istante
è il miglioramento del tempo che migliora la propria immagine.
Credere nella capacità di migliorare,
credere nella vita come istante,
credere nel nostro specchio di verità,
credere nel tempo che fugge,
credere che ora è il nostro specchio
fà che crediamo in noi stessi.
Lo specchio che migliora
ogni istante di vita
è l'immagine del credere in noi,
credere nel fare, nella forza fisica,
nel modo di combattere la vita,
nel fare.
Credere nel sorriso come forza interiore
è come usare il coraggio di rompere
lo specchio dell'illusione.
Lo specchio illumina l'illusione
e gli dà forza.
Combattere contro l'illusione
è come rompere con forza lo specchio
e illuminare col sorriso la vita.
Lo specchio muove
ogni istante di vita,
lo deforma e il sorriso allo specchio
illumina la forza dell'amore,
dell'amare, dell'affetto in noi e negli altri.
Lo specchio è l'arma di difesa
contro l'illusione deformante
del difetto di vita.
Credere nella forza
e nella difesa
porta al rispetto di noi,
al vedere il sorriso in noi,
al vedere l'immagine dell'istante di vita illuminato.
Specchio!!!!!!
rimani fermo e guarda la
trasformazione
di uomo
di donna
che è in me.
Specchio !!!! guarda la capacità di
migliorare,
la forza di difesa contro l'illusione e offri
la tua arma più potente di difesa

che è sempre infinitamente stato

il sorriso dell'istante di vita.

Marta, 26 settembre 1016

 Autunno.


Una stagione di un colore intenso
e di un rumore di foglie
che fuggono
in ogni dove la natura le accoglie.


Le illusioni si presentano
e fuggono
come le foglie al loro cadere.


Le illusioni fuggono con l'estate
che va per un nuovo paesaggio.


Cammino su un sentiero colorato,
dove le foglie riempiono le strade,
e la pioggia cade su di me
e le sue gocce toccano la pelle
colorandola di acqua.


Le gocce, posandosi sulla pelle,
riflettono il candore della pelle
dorata come l'autunno.


La pioggia fa rumore
mentre cammino in silenzio
e attendo le parole del vento che soffia.


Parole che giungono nel silenzio del vuoto e della distanza.


Parole che giungono a me perchè
le sento,
riflettono sulla pelle che emana cuore e
passione e scrivono sul vuoto
del silenzio il nome
di lui     di lei.


Il sogno di vivere nel colore dell'autunno
fa brillare ogni tutto
che è là davanti:
bellezze pure naturali.


Il colore intenso
tra il sole,
il cielo,
la terra,
l'uomo
la donna,
fa emanare la pace.


Il colore intenso dell'autunno
descrive e scrive in ogni particella
"armonia",
tocca il cuore
di chi ama
e di chi con forza balla la vita
della felicità.


Autunno!!!!!!guarda chi difende
con forza e chi usa la fede
per giungere alla pace
di un amore infinito.


Foglie!!!!portate nel vento le uniche parole:
sole,
gioia,
cielo,
pace,
terra,
vita,
amore,
affetto e
amicizia pura tra due persone
che distano un metro
come mille miglia di distanza.


Autunno che unisci i cuori,
parla e colora
di immenso infinito
l'universo.

Marta, 24 settembre 2016

 

 

LA VITA E' ORA

 

Tutto nel vivo

è bello e candido,

sempre nel correre lungo la vita.

 

Vita che sei qui, ora

dona e ricevi

nutrimento

dal vivere

e dal dinamico

quotidiano giorno.

 

Un giorno di luce,

dona il sole,

la vita riceve la forza

dalla natura

e non dal denaro,

vedi

vita.....

sei il sole che splende,

soprattutto

i cuori felici e riverenti a te

sono consapevoli

del ricever potenza.

 

Un essere umano

come il tutto ha

in sé

il potere, la potenza e le energie

per cullare la natura.

 

Se saprà fare,

l'essere umano

vivrà in eterna vita

per come

la natura è nata:

infinitamente una.

 

Marta, 16 settembre 2016

VITA PREZIOSA

Amo
la vita preziosa
come se fosse la mia.
Nascere porta con sé
la crescita
l'esperienza
l' evoluzione
e dirige la vita
su un binario
senza ritorno.
Andare comunque avanti
fa di me una donna unica.
So di essere un tesoro
piccolo tesoro
che nessuno comprende
e nessuno avvicina.
Io sono e va bene così.
Il seme della felicità
è piantato
e il frutto
nascerà nel positivo
e nel vero senso

di vivere.

Marta 27 agosto 2016

 

SORRISO

UN sorriso alla vita
la mia vita
illumina te
con grande forza
e il tuo sorriso torna a me
con vigore
mentre mi alzo
dal dolore
e dal sacrificio espulso
dalla tormenta del suolo.
Dono il sorriso
per rialzarti
ricevo sorriso
pre crescere
per capire
per vincere
insieme a te, a tutti con il tutto
Uno siamo.

Marta 27 agosto 2016

 Là davanti a me.

Nel mentre lo sguardo

và oltre l'ignoto,

io gioisco

io vivo

del bello della mia trasformazione.

Sì che dentro trasformo

e fuori cambia,

sì che fuori mi rispecchio

e dentro creo valore.

Marta, 07/07/2016

 

Io sono come sono.

Nella penombra dell'io

sorge me stessa,

viva e sorrido riflessa

mentre leggo

il mio libro di vita.

Giugno sentir non leggo,

per un impegno spengo

la tua immagine.

Se pur gioia crei

nel veder parole amerei,

più del solito,

l'entrata nella mia vita,  in modo insolito,

della tua parola gentile.

Non sento il rumore dei passi

mentre corri su per i massi,

e i baci invio

con la fortuna del loro cigolio,

ti informano del loro arrivo

in te come un adesivo

fermo e stabile, indelebile

incedibile

tuo diretto a te.

Un gesto insolito e leggero

ritorna a me,
come sono va bene

per un grazie a me

per scrivere a colui che non c'è,

non esiste, e

non è una illusione

è la bellezza del me

che racconta il sogno e la speranza

di un viver di gentilezza e amorevolezza.

Marta, 12 giugno 2016

 

 

Il silenzio

 

Tormento

e pace

sono amici di viaggio.

Ascoltano il silenzio

dei passi che avanzano

per la rue du vie.

AMICI del silenzio

che riempiono

la solitudine viva e attiva

del giorno sempre

presente e a venire.

Il silenzio

rompe la soave forza

di una disciplina

del controllo

con la dolcezza di un soffio di vento

che giunge da lontano.

Lontano è

e il silenzio viaggia

e porta con sé

ogni menu

di sorrisi e dolcetti

per uno sport

duro e disciplinato

a fianco di una

luce dorata

che è la strada

dell'alba fino

al tramonto.

Giorno sì

notte silente

vita sorridente.

 

Marta, 06/06/2016

 

 

31 maggio

Vivo nel rosso
della vita
di giorni di maggio
che finisce
oggi.
I miei occhi vedono
lontano
e il rosso
dell'orizzonte
fa piangere.
No! dai, hai un bel sorriso
che porge un bel bacio
per riuscire a portare

armonia là dove armonia

è come un mare mosso,

e dove l'onda non è di grigio colorata

bensì

la sua tonalità è speziata

alla luce del sole.

Con il sorriso

tutto ritorna in equilibrio,

giusto è

l'alternarsi dell'umore

ma che torna sempre

nel suo interno amore.

 

Marta, 31 maggio 2016

 

 

 

Domenica

 
Aria aperta,
offuscata dal grigio
intenso delle nuvole
ma che importa!
Il ritorno da km
in aperta campagna
fa suonar il bisogno
di comunicare
una gioia:
buongiorno
a un uomo che
con il sorriso
trasmette
armonia
e
desiderio.
Stare fermi no!
avanza la voce
e un Ciao
da un luogo oltre
una linea più alta
se mai raggiungerà
quell'altro Ciao
che trasmette
un leggero sorriso
di amicizia.
No scusa,
ma coraggio da chi
non deve
ma è stata invitata
nei pochi giorni fà
a comunicare
le proprie espressioni

di vita quotidiana.

Marta,29 maggio 2016

 

 

Il tempo

 

L'ora del momento

di un ciao

arriva al tramonto,

sempre

inviando un "bacio"

che regala un

buon weekend,

forse l'ultimo saluto,

mai dire mai,

e se fosse.?......un sorriso

giungerà sempre là

dove nell'oltre appennino

è colui che corre

su la montagna

guardando il mare,

all'alba del sorgere del sole,

quel sole che

all'orizzonte

giunge nel suo oltre appennino

di qua da me

che per guardare la luce

che emana occorre

lo scuro degli occhiali

per non essere fulminati.

Marta,27 maggio 2016

 

ATTIRARE L'IMPOSSIBILE

Suono,

musica,

lettura,

poesia.

Essere l'universo è un suono infinito che ti appartiene dal mitico remoto,

pure te musica fai parte del mio io,

quando leggo dentro di me mi ispiro con parole verso la poesia.

So essere,

so avere,

so ascoltare

comunque l'impossibile di oggi si fa ascoltare

in una magica natura che non è altro

che misticità della vita.

Regna nel mio io la natura della gioia,

sempre nel mio io esiste felicità,

oggi e domani

comunque sempre ora

vivo nel cuore di chi apprezza

l'età di una parola scritta,

"sei bellisima"

che dipinge di rosso, rosa e viola

un cuore che rinasce.

Rimani impossibile del sogno

che muove la vita e fa sognare

un io splendido.

Marta, 25 maggio 2016

 

MAGICO MAGGIO

Il suono di un clik

"rispondi",

ascolti le parole scritte,

riempiono la giornata

di positività.

Marta,24 maggio 2016

SOLITUDINE

Sciocco è colui che sente

la solitudine come

un grigio della vita,

Sciocco è colui che ascolta

la solitudine come

un rumore assordante.

Sciocco è colui che tocca

la solidudine come

un qualcosa che gli appartiene.

Sciocco è colui che odora

la solidudine come

un profumo cattivo.

Sciocco è colui che vede

la solidudine dentro

di sè.

La solitudine è una parola

del vocabolario

che ha un valore di status vitale

e non credi che il senso

sia "gioia di educarsi e di imparare

a vivere la solitudine con sorriso,

sì perchè soli non è solitudine

soli è crescere e vivere

nell'ambiente circostante".

La solitudine ha senso

con momento di essere e voler essere

in pace ed imparare a credere

nei cinque sensi che riescono

sempre a profumare di vita.

Io sto bene da sola o solo!!!!

Certo, ma con gli altri e con

il tutto che è in noi e fuori di noi.

Percepire la solitudine

e trasformare il senso in

sorriso alla vita

è solo dare e offrire rispetto

alla vita stessa di noi e degli altri.

Marta,23 maggio 2016

 

 

MAGGIO

Il tempo fugge,

la rosa fiorisce e nel suo splendore

esplode con il suo profumo.

Maggio rimane nel cuore solitario

e immette energia e forza vitale,

non dorme

nel buio

la luna splende e illumina la vita.

Vita hai un mondo dentro di te

si chiama "natura"

"universo"

"il tutto"

e chi dice che è là non vede

non sente

non tocca

non gusta

non odora

poichè

la vita è con noi, dentro di noi

ed esplode sempre nel mese di Maggio.

Marta, 23 maggio 2016

UN MOMENTO

Dare alla sera

una luce di gioia,

per un momento

da sempre pronto

per essere ascoltato e vissuto.

Non è una regola

e neanche dare una regola,

il solo ascolto e il solo vivere

il momento

dà gioia e un lume di speranza.

Un momento da preparare,

ed è lì pronto per essere accolto.

Io ho vissuto il momento

bello, luminoso e colmo di gioia

per la cura di un abito,

e di una serata.

Sì è gioia riempire di sole una serata

che vuole il senso

e l'armonia di colore nero.

Con quanta scelta è la cura

di un momento

circondato di semplici gesti

ma di forte emozione.

Pronto è là

nell'occasione del momento

che nella sorpresa

di un improvvisa visita

è scoperto e nel vedere la cura

del momento

un sorriso ha toccato il cuore.

Niente,

il momento rimane nel cuore

e il pronto sarà la luce

della oscurità

che piace quando il cuore

chiama il colore nero

e il desiderio di un momento.

Può avere un senso

detto "momento"

il secondo di vita che illumina

e risorge ogni volta che il

sole illumina la notte.

Marta, 15 maggio 2016

UN FULMINE


Ciao
come arriva,
si allontana.
Dove sei?
ero Là
ora davanti a te.
Energia,
forza
si lascia andare
rimane il tutto
là dove sai.
Rimane energia, luce
e un fulmine di sole se ne va per sempre.
Un fulmine di sole
è nel cuore
e se ne va per sempre.
Non torna. Ciao.

Marta 14 maggio 2016

 

 Mattino


Se pur vita sorge
lei
osserva il tutto.
Cio' che non fa
è fermare
il tempo in poesia.

Mattino di vita
alzati e mira
siam tutti nella realta'
in attesa del nulla
e ancor meglio
nell agir di idee
azioni e parole
per il meglio di noi.

Mentre osservi vita
guarda
l' orizzonte del di' veloce
un punto che si abbraccia
nella felicita' propria e altrui
come  un Uno
un unico insieme:

l'universo .
18/04/2016, Marta

Un impegno


Creare valore e' partecipare
Nella vita privata
Quanto quella sociale.

La rete di ogni singolo
Con gli altri
Sostiene il tutto.

L'arroganza scompare
Quando
Il cuore e mente
Sono uno.

Il desiderii di una armonia
Nel percorso della vita
Di ogni singolo ambiente
Fa sciogliere
Ogni grigio
Ogni criticita'
Ogni rancore
Ogni odio
Ogni paura
E fa giungere il tutto
Alla pace
Al sorriso
Alla trasformazione di ogni torto subito
Ad una armonia interiore.

Marta  6aprile2016


Un giorno

L'alba della vita e' il suono
del risveglio e del cigolio canterino
della natura.

Ogni attimo del giorno
ha il rumore del frastuono
che echeggia
in ogni luogo domestico.

vita
suono
alba
risveglio

Io sono l'alba del risveglio
che si alza e va
con se la mia vita  porto
e trasformo
dopo la notte a rimembrar
nel soave sogno speranza
di una gioia a venire.

Incontro che fu sognato
ed un incontro da venir
mai pianificato
solo speranzato.

Colore viola sul giorno
che parte per lido lontano
e che tinteggia il cuore di pace.

Cuore rosso che guarda
all' orizzonte la  sera
nel giorno rosato che brilla
di bianco, azzurro, blue e stellato
di un giorno che diventa dorato.

Sai vita che bello alzar la chioma
per la attesa nel tempo di un giorno
che avra' un sapore di buono
gentile poetico leggero
con il venir di un contatto umano
sia di ciao,
sia di abbraccio,
sia di stretta di mano,
sia di bacio,
ma che sia un giorno comunque
gioioso.

Non poesia
certo vuole il giorno
che aspira al vivere una emozione:
ciao bel giorno di luce.


16/04/2016, Marta

 "il 2015"

L'anno 2015 è l'anno

dell'ordine interiore,

come un cambio di stagione.

 

Inizia con una crescente emozione

e una grossa emicrania

e la mia vita va fino

ad attraversare mille ostacoli

dinamici causali di fenomeni

ed eventi non aspettati.

 

Dedicarsi e aprirsi alla vita è

come nascere dal ventre della madre,

l'emozione di manifestare gioia

e la determinazione di felicità

pongono il mio essere

verso la illuminazione.

 

Non è pace, non è tranquillità

ma

è una pace interiore e una tranquillità

nel porgermi all'altro con rispetto

e gratitudine.

 

Vengo qui

nel giorno della fine dell'anno, quasi,

per dire al mondo

cammina attraverso la sofferenza,

attraverso le situazioni grigie della vita

per giungere ad un altro percorso della vita

come un trasformare continuamente

ogni  situazioni fisici, morali

di lavoro e emozionali.

 

Oggi che si presenta come

un passare all'altra sponda della vita

e come un gioire per la felicità,

vado là verso la mia meta

della felicità.

 

La felicità da scoprire, da coltivare

da vivere come? In felicità e gioia.

 

Davvero grazie alla vita così preziosa

e grazie a tutti gli eventi dell'anno

belli e difficili che mi hanno reso

forte

quella che sono oggi,

come sono un certificato in più:

la mia laurea sognata e ambita.

 

Davvero grazie alla mia determinazione

sincera che mi ha indirizzato sempre

verso la vittoria e all'incontro

di persone speciali

che riempiranno sempre il mio cuore

quando il mio pensiero

andrà verso quelle frasi semplici

scambiate e che hanno reso

me forte e determinata.

 

Cambio o trasformo?

 

17/12/2015 , Marta

Felice di un piccolo incontro

 

Una sana stretta

di mano

lieta

di sincerità

vuole

il sorriso di due persone

volte al proprio

cammino.

Felicità

e equilibrio

come l'onda

armoniosa del mare,

fanno di loro,

due persone

che si migliorano

e percorrono il futuro

non distanti

perché

la loro amicizia

è arrivata

perché

l'uno dell'altro

vedono amore,

amore con significato diverso.

La paura svanisce

e si riempie di gioia

di confidarsi

di parlare

di scambiare ricchezze interiori

di offrire il sapere

per creare il valore in sé e negli altri.

 

Marta, 19novembre2015

 

Come agire......

Il vero è davanti
ai nostri occhi
ma si guarda
altrove.
Chi continua a
vedere la verità
semina verità.
La semina
produce
il raccolto
di una ricca verità.
La ricca verità
è riuscire
a cibare il mondo,
degli esseri umani
e tutti gli esseri viventi,
quindi tutta la MadreTerra.
Il cibo come la pace
sono
la condivisione
per un tavolo
del dialogo.
Il cibo sano
è prodotto
dalla terra,
non grazie alla produzione di armi
e neanche
dal capitale
che produce armi
e le distribuisce.
Il cibo è
la materia prima
della civiltà
e non di uno scambio
economico
proficuo di
mille interessi.
Cibare un popolo
è un'azione,
diffondere la parola pace
è una volontà.
L'emozione incontra l'azione

come il sentire ascolta la pace.

Marta, 15 novembre 2015

Reciprocità

La legge della natura
offre ogni giorno
una sua visione pura.

La civiltà é ciò che
ogni territorio evolve
con la sua cultura
tradizioni
sempre che
rispetti la sua origine
naturale.

Abbiamo capi,
leader
e ciò che non vediamo
é il nostro capo.

Il nostro capo
ha tutto quello
che possiamo tradurre
in capacità di fare
e di creare,
non c'è bisogno
di vedere l'altrui capo.

Ogni capo responsabile
sa che la violenza porta
violenza.

La violenza portata
avanti dal capo
come azione
produrrà altra
azione
violenta ma
ritornerà indietro
e quindi al capo.

La reciprocità
é ciò che ritorna
e il capo che conosce il senso di
reciprocità
sa che agire
senza violenza
porta al dialogo.

Il miglior tavolo di reciprocita'
é offrire il sapere
al posto dell'ignoranza,
il cuore nelle azioni
al posto del cervello illusorio,
come fine ultimo
di ogni essere umano:
la felicità.
marta 15nov2015

 Una canzone di Lucio Battisti   "I ritorni"

E da quel punto in poi

sentimmo sotto di noi

svolgersi il sentimento,

largo e intento

ad una tutta sua meditazione,

non curante

che sopra la sua pelle si ballasse.

Le foglie coi barattoli, le casse

con i tronchi senza cuore.

E lo scandaglio calava dalle prore,

poi ritornava su

chiedendosi "Perché, perché il ritorno?".

È sempre per prova che

sulle labbra torna

la parola "amore",

per prove d'esercizio

perché si sa che poi non si sa mai

che potrebbe tornare utile.

Tornare, per raccontare

il furore e il gelo

delle notti aurore.

Bianca e assai provata,

scampata per un pelo per poter ritornare,

come dalle crociate, a un futile

sopravvissuto a tutto,

che ritorna più utile che vivo,

quindi innamorato ancora.

E torna, torna, lei gli ha detto torna

ed era una bambina, finalmente,

e gli diceva torna.

Abbiamo un solo limite:

l'amore che ci divide.

Come la ragione,

perché con la ragione

si sopravvive a tutto,

si distrugge il distrutto,

ricostruendo a intarsi la copia fedele

dell'innamorarsi,

e un tassello alla fine

o è dell'uno o è dell'altro.

E i sogni si allontanano

come i cavalli scossi,

caduti i sognatori;

bocconi tra le fragole, ma

più dolci e più rossi,

ridotti a dolenti spifferi.

E docili incompetenti

nella lotta incerta

tra il ridire e il fare

l'amore colloquiale.

E lei continua a dirsi:

"Si sopravvive a tutto per innamorarsi".

Amarsi è questo: escludere

d'essere i soli al mondo,

i soli ad esser soli amando,

sterminandola l'invincibile armata.

Writer(s): Grazia L. Veronese, Lucio Battisti, Pasquale Panella Copyright: S.I.A.E. Direzione Generale

Lyrics powered by musixmatch

 

 ----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

La mia terra

Sola mai sarò,
dover essere un bene comune per il prossimo per offrire certezza.

Gli olivi mi sono amici,
sono alti,
ricchi del frutto,
ora pronti
per la raccolta,
gli olivi ascoltano
le mie emozioni,
gli olivi vedono
perché sentono
la mia mano.

Gli olivi amano
la mia presenza
hanno imparato a  
sentire le mie emozioni.

Gli olivi offrono energia vitale

pacifica armonia
equilibrio.

Marta, 25 ottobre 2015

Trasparenza

 

Su quel che è

non sai

Su ciò che vedi

è

Volere

è

ciò che vuoi fare.

Il silenzio

è trasparente

e fa rumore

nel più intimo

degli amori.

Và silenzio

corri

porta la voce

del cuore.

Non nascondere

ma esponi.

Fai

dell'amicizia un luogo comune

condiviso

che arricchisce.

Vai energia

entità nascosta

dentro

viaggia e lascia

tutto il potere

del silenzio

che occorre ascoltare

perché faccia rumore.

 

Marta 6 ottobre 2015

_

Ascoltare

che brutto mestiere è quello dell'ascoltare,

essere attivi all'ascolto,

senza un pensiero che va oltre,

senza un pensar l'altro

durante l'ascolto non possiam pensare,

è giusto orientare l'attenzione

all'altro che parla di sè,

ma come questo viaggiar

tra onde del pensiero

si potrà fermare....

Non vi è colpa

perchè?

Dipende da noi saper ascoltare.

Saper ascoltare è un brutto mestiere.

E' una conoscenza,

è rispettare l'altro

ma no......è il nostro specchio!

Chi non sa ascoltare,

non ascolta se stesso,

ascoltare dentro ciò che si muove.

E pur si muove......anche se

lo disse  Galileo Galilei..........

quel bel dentro che è in noi e dico:

ma si ascolta?

E' la cosa più bella saper ascoltare

e ascoltare, quanta differenza?

Una comunicazione e un ascolto attivo

sono gli attori della vita e scambio

di relazioni.

Marta, 28 settembre 2015

VERO

La realtà che vedo
ha un pò di vero?
No, neanche un pò.

Vero è entrare dentro di noi
e vivere
l'inconscio
e dire
vero
a sè e al modo univoco
di co-creare il vero.

Svegliarsi è
manifestare il positivo,
dire a noi
che è vero
il giusto
il sentimento
l'amore
la creazione di idee
la verità su ogni attività
la relazione.

Svegliarsi
è vero.

Svegliarsi
è illuminare la propria vita.

Svegliarsi
attiva
il modello
di vita dinamico
ed è ciò che si vuole.

Svegliarsi
è desiderare
la giornata positiva.

Svegliarsi
è vero.

Grazie,

Marta, 30 agosto 2015

 

Il rifugiato ambientale

La figura di un presente
è prossima
e incatena ancora di più
l'essere umano
al fallimento della ragione.

Il presente che non si vuole vedere
il sorriso di chi è riuscito
a oltrepassare il mare bleu
per dire a chi pensa allo sviluppo
"guarda io sono qui
ed ho guadagnato un pò di anni
di sete e di cibo
ma laggiù la realtà
è ricca di sofferenza e morti
per la senza acqua
e il senza potersi lavare.
Anche gli animali corrono
corrono
ma non possono
salire sul gommone"

Cara crudeltà
quanti anni ci dai
per vivere ancora
in dignità?

Cara cecità nel non voler guardare
quanti anni pensi
di guadagnare?

Il polo nord si scalda
il polo sud si scalda
l'equatore si infiamma
il Mediterraneo
ha necessità
di acqua
di lavarsi
di cibo
ed ancora
di essere istruito.

Grazie per leggere e ragionare.

Marta, 25 agosto 2015

 

IO LO SO

 

Il cuore ha ragione,

siamo tutti incapaci

di amare,

è sufficiente

la felicità per un dare

semplice dare.

 

Io lo so.

 

So che un cuore infelice

non ha vita

ma è una finzione

perché per essere tale

ha dovuto decidere,

ha avuto coraggio.

 

Io lo so.

 

So che l'amore per la vita

è sacro

nel momento in cui

l'ombra del nostro corpo

si curva nel piangere

e si rialza per un bagliore di luce

che ha un nome: fede.

 

Io lo so.

 

So che amore e amicizia esistono

purchè puri e non fa mai male

il ricordo e il ritorno

nel luogo di incontro

nel momento in cui

siamo felici dentro

di quel bellissimo amore.

 

Io lo so.

 

Vincere è amare ancora di più la vita

e io lo so che

sorridere al presente è

ciò che il valore della creatività,

il valore dell'amore,

il valore di un semplice incontro

fa concretizzare dentro me

il forte senso del profumo

che emana il corpo.

 

Io lo so.

 

Vivo per un nuovo incontro

e so che la fede mi condurrà

verso quel dare incondizionato

che conosco e di cui

sono fiera.

 

Vinco ogni giorno

perché

io lo so.

 

Io lo so che un cuore gentile

attira la dolcezza

e sicuramente la speranza

di un amore vivo

ci sarà anche per me.

 

Il mercoledì lo so che

è quasi a metà della settimana

ed è un giorno di sole

come oggi ed anche il prossimo

ed anche il prossimo prossimo

ed anche per l'infinito mercoledì della vita.

 

Marta, Mercoledì 12 agosto 2015.

 

 

29 luglio Santa Marta

La lettura del cuore
porta direttamente
all'universo
alle stelle
alla luce della notte
per trovare
le uniche parole
della vita
e del sorriso
oltre a quelle
dell'amore
dell'amicizia
del rispetto.
La preghiera
porta al cuore
e all'unica verità
di ogni essere umano:
essere ciò che voglio fare.
La preghiera a Santa Marta
è una invocazione
al sentirsi accolti
ed è così che posso ascoltare
l'altro
con il saper accogliere.
Marta, 29 luglio 2015

 

Una università telematica.

Sento il vivo

crescere,

sento il diverso

pensare,

sento una vivace

discussione,

sento un diverso

suono

cosa sento?

ma sono io!!!

Sì perché la mia università

telematica

è un luogo di incontri

di suoni,

di scambi

di interpretazioni

tutti diversi

e sono io

a renderli tali

perché

è diverso

l'approccio se

non rimango

reale e vera

di fronte al virtuale.

La conoscenza

virtuale è sana

e robusta

in tutte le sue facce

e voci

nel rispetto

del nostro unico

essere umano

che è in noi,

in me,

in tutti.

Marta, 30/06/2015

________________________________________________________________________________________

Un grazie.

Essere qui ora,
volere la vita ora,
sorridere alla vita ora,
emergere al volere vivere,
cambio
per cambiare l'ambiente.
Inizio con grazie
alla vita,
alla nascita,
alla sofferenza,
al sorriso,
alla positività dell'essere umano,
tutto è lì
nel positivo del pensiero
della mente
del volere vivere.
Grazie.

Marta Pecci, 12 aprile 2015

______________________________________________________________________________________________________

ARMONIA INTERIORE


Il bene e il male
sono il mio io e il mio sé,
restituiscono
la vita
con armonia interiore
a mezzo di una fede
incrollabile
crescente
positiva.
Armonia interiore
è la ricerca
quotidiana
di un fare attivo
di un realizzare
piccole cose
di un aprire il cuore
ad ogni
senso:
visione, percezione, sapore, tangibilità, ascoltare il suono dell'universo.
Armonia interiore
è purificare i sensi
è comunicare con l'universo
è tessere la rete universale
del fare positivo
del creare piccole realtà
come chiedere
come bussare
come toccare la spalla ad un amico
come guardare le cose con positività
come ascoltare la rete sociale
per uno scopo:
pace interiore e armonia sociale.
Marta, 20 aprile 2015

___________________________________________________________________________________________

Creare valore.

La libertà di creare,
di apprendere
di istruirsi
è produttrice
di esseri umani veri.
La verità è
in colui o colei
ed anche in ogni essere vivente
la cui natura
è l'origine
della vita.
Nessun pubblico
è il messaggero
di apprezzamento
di ogni creazione
libera,
nel momento
in cui
il primo valore
attribuito
all'arte creata
è del
creatore.
Creare,
diffondere
ricreare
e ridiffondere
è il tesoro prezioso
di ogni verità
destinata
solo
alla conoscenza
e al sapere
di tutti.
Marta, 20 aprile 2015

____________________________________________________________________________________________

PURO è IL CUORE

Importante è il cuore
sorgente di vita,
il cuore
si purifica con la fede.
La fede
comprende la saggezza.
Il cuore
è dove l'origine
dell'essenza dell'uomo
regna e
protegge
puro.
Quando ci si accorge
che il cuore
è lì in attesa
del nostro
nutrimento di vita
allora la felicità
inizia a crescere.
La turbolenza
è un percorso di cuore
e di vita,
la compassione
è il raggiungimento
della conoscenza
del saper vivere.
Attraversare la turbolenza
non è altro
che riuscire
a percorrere
un percorso di vita
di fede e di assoluta
consapevolezza
che la vittoria
non che arriva
ma che è possibile, è
tangibile,
è comunque
un istante di vita.
Il cuore,
la mente,
la fede
e l'istante di vita
sono ingredienti
di felicità continua.
La felicità continua
è percorrere con
cuore, coraggio, mente
e fede
ogni turbolenza
di ogni istante di vita presente.
Il presente è il tempo giusto
dove il cuore
è reso puro
con il nostro agire positivo
dinamico e creatore di valore
nella società.
Amore è cuore.
Marta, 20 aprile 2015

__________________________________________________________________________________________

Natura vivente

Sempre la vita
restituisce la gioia
nel momento in cui
siamo grati
alla nascita
alla mamma
ai genitori.

Marta, 21 aprile 2015


 

Mamma

ti ho conosciuto che eri
la mia casa

e quando la natura

ha voluto che esistessi

fuori da te

non capivo

le tue arrabbiature

e sono fuggita.

La fuga era

per non ascoltare

le tue rabbie

e cercavo di evitarle

il più possibile.

Ho voluto bene

al babbo tanto che

ho creato un ponte di affetti

e non ti riconoscevo

e io non mi facevo conoscere

per quello che ero.

Ora è un piacere

averti conosciuto

tanto che la tua

compagnia

è così piacevole

che la cerco

ogni settimana

ogni giorno

ti telefono

e ogni giorno

ho desiderio

di essere grata

a te per avermi

dato la possibilità di

nascere.

Mamma

hai un sorriso

vero e onesto

puro e reale

e non c'è bisogno

di dirti che occorre

cuore per ogni gesto,

tu sai come fare

a voler bene.

Che bello averti

conosciuto e di

continuare a voler

la tua compagnia

anche se nel fine

settimana.

Mamma

hai un sorriso

bello e luminoso.

Marta 1 maggio 2015

 

 

Fede e cuore

Con la fede camminiamo
con il cuore respiriamo
con le nostre azioni ripuliamo
le parti oscure delle nostre profondità.

Ascoltare e sentire,
guardare e toccare,
gustare il sapore
della purezza
é  fede.
Con la compassione
si giunge alla saggezza,

con la conoscenza al cuore

siamo un motore
con ingranaggi fluidi.

Pace.

Marta, 14 maggio 2015

 

L'onda

L'onda del mare
frastagliata,
alta,
dinamica,
vitale
osserva e spinge
ogni sentimento
su di noi, su di loro
coinvolge tutti
in un unico
virtuoso
movimento
di armonia e di pace
perchè
lei abbraccia,
stringe
e lascia andare
liberi.
Il colore bleu
e celeste
con l'arancio
per slanciare
ogni goccia
di acqua e vita
in un unico bacio
è lì in quella linea
che disegna l'ignoto.
Non l'ignoto
sconosciuto
bensì la fede della pace
che vive
che scuote
che avvolge
e lascia andare

nel luogo del sentimento
dell'amicizia
del rispetto
del pieno sentire
l'universo
in noi
per noi esseri umani.
Siamo un'onda maestosa,
leggera,
viva
che armeggia cuori
e anime gentili come fiori.
Ascoltiamo
il rumore delle onde,
sono tante fronde
che insieme
si distendono
si riempiono
di sponde
per racchiudere
la vita
che si libera
e si racchiude
in un mondo di
gusci e di schiusi
di confini e di libertà
ed in un unico vicolo
troverà il suono della verità:
pace e armonia.
Marta, 15/5/2015

 

Vita

Lei signora
che governa su me stessa
la giusta via e giusta dimora,
è da sola?
Invocare  "vita" "aprire alla vita" "aprirsi agli altri"
sono le autentiche azioni
di Lei signora.
Sei sorprendente, sei luminosa
sei coinvolgente
rimani in me,
come un'ode
come una montagna
come un ruscello
come un soave rumore della natura
sei in me.
Non una parola,
mille centomila
sentimenti
per te "signora"
che hai avuto fiducia
a darmi la vita.
Vita,
camminiamo insieme
verso la vittoria
di ogni speranza,
di ogni lotta,
di ogni virtù dell'uomo
reciprocitandosi
saperi e conoscenza
che sono
alla base della
grande scalata
per una sanità interiore.

Con rispetto, grazie.

Marta, 22 maggio 2015

 

A te

un universo che ti abbraccia in sè
è un campo di tanti perchè:
amicizia
affetto
amore.
Le tre A dell'essere umano
che in ogni giorno
coinvolgono
sentimenti
sensazioni
suoni
al fine di vivere e essere il sè.
Ruotarsi
pizzicarsi
avvicinarsi
respingersi
far ritornare ad un quotidiano
saggio
adulto
maturo momento
rende la vita piena di sorrisi
e pianti.
Il sorriso è il sole
il pianto è la notte
ma il ruolo della luna in sè
ha il compito
di far emergere il giorno
dopo la notte
e dopo il pianto
e quindi la luce dell'alba di ogni tuo gesto
per te e per gli altri.

 

14giugno2015

Links

 

la mia musica: https://www.jamendo.com/playlist/500215085/epicmirror 

Università Telematica Internazionale UNINETTUNO SRL Roma:  http://www.uninettunouniversity.net\

Community Studenti Uninettuno: www.utiu-students.net/

https://login.uninettunouniversity.net/OpenId/login.aspx?returnUrl=%2fOpenId%2fdecide.aspx\

Polo Lionello Bonfanti, Burchio, Incisa Valdarno AR: http://www.pololionellobonfanti.it

http://www.pololionellobonfanti.it/cose-il-polo/leconomia-di-comunione

Regione Toscana: http://www.regione.toscana.it

Economia di Comunione: https://www.youtube.com/watch?v=s3JH2ai8xYQ

Creazione di valore nella società: http://creazionedivalore.blogspot.it/2014/01/una-nuova-cultura-di-daisaku-ikeda.html

Creatore del sito: http://www.informatica-libera.net di Francesco Galgani, Massa Marittima GR

http://www.massamarittima-toscana.net

Impruneta, paese natale: http://www.fabbricaimpruneta.it/?idtema=1&page=informazioni&action=read&idinformazione=958

La via Francigena: https://www.youtube.com/watch?v=AfVPcvx8cJo

San Genesio:  https://www.youtube.com/watch?v=m4Rz_6CDFJ0

Camaiore LU: luogo di lavoro https://www.youtube.com/watch?v=P3iJCguGU68

Riflessioni sull'uomo, antropologia:  http://www.dialoghisulluomo.it/

per una lettura quotidiana: http://www.avvenire.it/Pagine/home.aspx

La teologia di San Tommaso d'Aquino:  https://www.youtube.com/watch?v=_WlFUAtbWFg

25/8/15 è vicino il deserto in Italia:  http://www.avvenire.it/ScienzaeTecnologia/Pagine/cnr-il-destro-avanza-anche-in-Italia.aspx    una nuova figura:  il rifugiato ambientale

 

 

 

condivido con quanto scritto qui:  buon san valentino  14 febbraio 2017

https://www.informatica-libera.net/content/sulle-guerre-sulla-pace-e-sull%E2%80%99amore-messaggio-san-valentino-2017

"""""""""""""""""""""""""""""Oggi dovrebbe essere un giorno di festa dell’Amore. In realtà, dovrebbe esserlo ogni giorno, ma sovente siamo troppo armati di egoismo e arroganza da rendercene conto. La rabbia distrugge, le cattiverie feriscono, gli insulti uccidono (cfr. [1]). Le guerre non hanno vincitori e vinti, ma solo perdenti.

Ma come si arriva alle guerre, anche a quelle che mai vorremmo, sia tra popoli, sia semplicemente con le persone a noi care? Mi tornano a mente queste parole di Boris Porena, saggista, compositore e didatta, le cui attività trentennali si basano sull’ipotesi metaculturale: «[…] Intanto, l'ipotesi non è una verità, ma qualcosa che sussiste finché non viene contraddetta. E noi siamo ancora in attesa di essere contraddetti. Per "ipotesi metaculturale" noi intendiamo una riflessione (meta qui è usato in questo senso, n.d.r.) sulla nostra condizione culturale. L'importanza di un atteggiamento metaculturale, non solo nella scuola, è che bisogna riconoscere che qualsiasi cosa io dica o faccia sto adempiendo a una cultura e, in quanto tale, relativizzabile rispetto a un'altra. Devo mettere in conto che io non arriverò mai a una verità assoluta e definitiva. Il che significa che all'interno della cultura di cui mi servo e dichiarato l'ambito in cui mi muovo, posso benissimo definire un valore assoluto. Un cristiano, un cattolico, un buddista può certamente avere degli assoluti, purché li sappia localizzare. Può darsi che al mio modo di pensare partecipino anche altre componenti, biologiche, genetiche, ma sicuramente, nel momento in cui espongo le mie idee, devo dichiarare il mio ambito culturale. Se credo di possedere la verità e propugno idee come fossero universali, allora ci possono essere conseguenze gravi, conflitti, guerra e bombe in testa. La consapevolezza dell'universo culturale locale, o UCL, serve a abbassare la soglia di pericolo reciproco. […]» [2].

Appunto, cerchiamo di abbassare il pericolo reciproco. Come disse il fondatore del Buddismo: «[...] Miei saggi discepoli voi fate la stessa cosa. Non sapete ciò che è giusto e ciò che è sbagliato né ciò che è bene e ciò che è male e per questo litigate, vi accapigliate e vi insultate. Se ognuno di voi parlasse e ascoltasse l’altro contemporaneamente la verità vi apparirebbe come una anche se ha molte forme» [3].

Vorrei la fine di ogni guerra, personale e collettiva, così che ogni persona possa, disarmata, guardare alla meraviglia della vita con lo stupore di un bambino.

Chiudo gli occhi, e ascolto il cinguettio degli uccellini.

Dopo un po’, mi tornano a mente quei gabbiani di pochi giorni fa, che mi ispirarono questa poesia [4]:

Sulla spiaggia e sugli scogli,
osservo i gabbiani.

Magnifici,
spettacolo di vita.

Il mio sangue donato
affinché anche Tu
possa vederli ancora.

Ripenso a tutto il calore ricevuto. Ne vorrei ancora. Se non ci fosse una forza amorevole e protettiva che custodisce le nostre vite, non camperemmo un secondo di più. Nessuno è da solo e nessuno da solo può vivere. Io ho bisogno di Te, Tu hai bisogno di Me.

Fiducia e gratitudine sono le basi dell’Amore, e a sua volta l’Amore le alimenta. Io ho la grande fortuna di aver incontrato Serafina, che amo e con cui condivido questa visione, ma questo non significa che chi è single o sta vivendo tribolazioni sentimentali abbia qualcosa in meno: tutti siamo parte di un tutto amorevole e pieno di vita, quindi tutti siamo fatti per togliere sofferenza e dare felicità, per fare cose belle e contribuire a un mondo migliore. Se le soddisfazioni personali non arrivano subito, arriveranno poi, non c’è fretta. A chi si sente solo, o sola, dico due cose: la prima è che sono stato single 28 anni, la seconda è che ciascuno ha una propria missione in questa vita, con i propri tempi, e che ogni giornata può esser sempre vissuta pienamente. Ogni giorno possiamo far qualcosa di buono per noi e per gli altri. Se non ce ne rendiamo conto, è perché il nostro cuore è avvelenato e sofferente: le cose più piccole e semplici, ma pur sempre magiche, come un tramonto sul mare o il cinguettio degli uccellini, possono farci sentire felici e grati di essere vivi, e allora tutto cambia.

Oggi è San Valentino, giorno di solito associato agli innamorati. Magari, tra un po’ di tempo, nei calendari, al 14 febbraio, ci sarà scritto: “Festa dell’Amore per la Vita e della fine di ogni guerra”.

Francesco Galgani,
14 febbraio 2017"""""""""""""""""""

 

L'arte marziale.

cosa può conoscere l'uomo?

cosa può allenare con efficacia?

come diventare un guerriero?

Bruce Lee è stato un maestro di arti marziali notevole ed è un esempio per la storia moderna.

L'arte marziale è una arte affascinante e bella.

Occorre saper contemporaneamente:

tirare i pugni

saper calciare

saper proiettare

saper lottare

saper usare le armi

per diventare un guerriero.

La difesa personale è un'arte di strada e non c'è arbitro e neanche le regole.

Le tecniche dell'arte marziale sono molteplici e a livello bio_meccanico tutte le arti marziali del mondo sono simili.

Creare un sistema di principi è importante per capire ogni tipo di arte marziale.

Capire la matrice motoria per capire meglio la tecnica è importante.

Ogni tecnica si basa su tre parametri:

modo

tempo

distanza

Quindi conoscere la tecnica, conoscere i principi sono l'anticamera dello sviluppo di abilità e gestione degli imprevisti del guerriero.

L'arte marziale è una filosofia con cui il guerriero sviluppa la consapevolezza della pratica.

Non solo combattimento ma è una disciplina con cui l'autocontrollo è utile per migliorare se stessi nella vita di ogni giorno.

L'arte marziale è un'arte dove la preparazione è importante e sviluppa serenità, umiltà, voglia di allenarsi, determinazione propria e fa crescere le persone sotto ogni aspetto.

L'arte marziale non è violenza.

La motivazione del guerriero fa di un allenamento il proprio bagaglio di principi che servono per capire le implicazioni e la portata di ogni movimento marziale.

L'arte marziale come la difesa personale è un'arte che trasforma la persona comune in guerriero favorendo la propria crescita personale fisico e mentale.

L'ARTE marziale è un'arte che pone l'uomo al centro e trasmette a lui stesso le abilità fisico mentali utili nella vita quotidiana.

L'arte marziale è un percorso quindi che permette alle persone di allenare il guerriero che è in loro e che le aiuta a difendersi e a vivere in modo migliore la vita quotidiana.

Diventare un guerriero è una responsabilità in quanto si diventa tale con impegno, pazienza, disciplina, resistenza e forza di volontà.

Il guerriero è sinonimo di sviluppo interiore, di intelligenza, di abilità, motricità e preparazione fisico mentale.

"oggi sii umile, sorridi e allenati perchè presto sarà già domani"

 

 

 

La fame è uno scandalo.............fino al 1920 non lo era........ascoltare l'intervista....

http://www.avvenire.it/Expo2015/Articoli/Pagine/zamagni-expo.aspx

intervista a Stefano Zamagni su Expo 2015

07/07/2016

A proposito di cibo, alimentazione e modi di pensare e rappresentare la parola  "cibo":

http://www.informatica-libera.net/content/alimentazione-umana-ed-evoluzione-della-specie-tra-psicologia-cultura-e-biologia

http://www.dialoghisulluomo.it/it/niola/cibo-larcano-del-dono

sicuramente due link importanti per riflettere su come siamo oggi e quali paure incombono sull'essere in vita e come manteniamo la vita..........

Sicuramente un peso su un pensiero difforme va al concetto di benessere che non è la quantità di produzione e PIL in un paese.

Rivediamo i concetti alla base della civiltà e potremo condividere temi come alimentazione, malattia, produzione e come cibarsi per non morire e inquinarsi..

 

A proposito della petizione  https://www.change.org/p/ministero-della-salute-beatrice-lorenzin-resistenza-passiva-agli-antibiotici?utm_source=action_alert&utm_medium=email&utm_campaign=592163&alert_id=YePQopHHuZ_w0AMI%2Bz07gMh0CPno%2FBkRnidce41KNgu2LrQAwcuKzQ%3D

 

io la penso a questo modo e ne sono convinta: 

fino a che l'essere umano non percepisce l'importanza fondamentale della buona alimentazione secondo un modello non standard e quindi individuale secondo le caratteristiche del proprio organismo(secondo il principio dell'essere umano diverso da individuo a individuo e che non risponde a un modello standard) e non percepisce che l'industria chimica e alimentare delle multinazionali è il danno alla salute è inutile ogni petizione contro chi lavora e sopporta la padronanza del potere occulto e quindi anche di chi invia alla terra ogni responsabilità che al presente racchiude l'effetto di tutti i danni e nonla causa da cercare invece in chi dirige la mente umana ad una moda del momento senza capire che la verdura come il cereale ha i suoi batteri patogeni che resistono e si ingoiano come i rospi di ogni pensiero conservatore che vuole le armi per  produrre il pil mondiale. La catena di un ciclo economico dei batteri patogeni che hanno un flusso sempre più resistente alla scoperta chimica non chiuderà mai il cerchio finchè non si dice basta a ciò che la scienza patogena vuole offrire al mondo come se fosse la scoperta più sana del momento. Utilizzare gli strumenti per ciò che devono essere usati è meglio che utilizzarli in modo da costruire per forza un PIL che non ha nessun valore, è fittizio, è un valore senza senso perchè non riuscirà mai a inglobare le capacità e le potenzialità dell'essere umano dato che anche lui stesso non è capace di capire come è fatto interiormente.

ps   la verdura e i cereali sono la peggior specie per l'organismo insieme ai loro batteri patogeni resistenti ai prodotti chimici che riescono a fare la produzione standard uguale in cm perchè altrimenti la cassettina al mercato non è gradita se non esteticamente gradevole priva di difetti.

 

 

Riflessioni

di Marta Pecci

Un pò di filosofia: Io sono/dover essere descrizione dell'essere:

Ancor prima di essere un sentimento, l’amore è la manifestazione di una tendenza intrinseca all’essere stesso. Partiamo dall’immagine tradizionale dell’amore che gli antichi ci hanno trasmesso nella figura del dio Eros o Cupido che scaglia la freccia: è certamente un’immagine poetica – la si è sempre trattata così – ma è realmente solo questo? Perché la mente ha sentito (e continua a sentirlo: l’immagine è tutt’altro che desueta) il bisogno di rappresentare il darsi dell’amore attraverso l’immagine della freccia? È chiaro: perché la sente congruente, efficace, adeguata a esprimere il fenomeno fisico dell’innamoramento. L’innamoramento è di fatto un fenomeno fisico, che può essere pensato – come è approfondito nel  libro (Io amo. Piccola filosofia dell’amore, ed. Garzanti, N.d.R.) – come un’onda, proprio del tipo di cui parla anche la fisica. La definizione di “onda” data dai manuali di fisica è “perturbazione che si diffonde nello spazio trasmettendo energia ma non materia”. Penso che chiunque sia stato innamorato abbia vissuto su di sé l’esperienza di una “perturbazione”, che si è mossa dentro di lui spostando energia ma non materia. È effettivamente possibile, a mio avviso, stabilire un parallelo tra l’innamoramento e l’onda elettromagnetica; non è forse vero che il soggetto colpito dalla “perturbazione” si trasformi in un vero e proprio pezzo di ferro per il quale l’altro – o l’altra – non è né più né meno che… un grande magnete, che lo attrae irresistibilmente? L’amore è un fenomeno cosmico che investe tanto gli umani quanto ogni altro aspetto della realtà. E la cosa più sorprendente è che lo fa secondo modalità tutt’affatto simili.

ottobre 2015

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 ARGOMENTO:  EDUCAZIONE

"Che di tutto ciò che c'è resti solo ciò che è vero......
Ogni cosa che cerchiamo e' nel nostro amico....
Qualunque nostro dono e' nei nostri cuori....
Se doniamo noi stessi così come siamo riceveremo il cuore di chi ci vuol bene e così di tutto ciò che c'è resterà solo ciò che è vero!" parole di chi è saggio e riconosce il valore di una persona.

questo è il cammino verso la rieducazione dell'essere umano.


ARGOMENTO: Psicologia, economia e felicità: resoconto di un recente convegno e altre considerazioni

link:  http://economistiinvisibili.investireoggi.it/psicologia-economia-e-felicita-resoconto-di-un-recente-convegno-e-altre-considerazioni-13257772.html


Le emozioni e i sentimenti ed anche le strategie di decisione adottate condizionano le nostre scelte.

Riferimenti storici della psicologia economica:

1902 - Tarde, psicologo francese scrive: Psicologia economica dove è evidente il tentativo di riunire lo studio dell'economia e quello della psicologia.

1975 - Katoma, psicologo americano, nativo di Ungheria, scrive: Psychological Economics. dove è chiaro la necessità di integrare le considerazioni economiche con quelle psicologiche.

"L'economia senza la psicologia è incapace di spiegare importanti processi economici, così come la psicologia senza l'economia non è in grado di far luce su alcuni fra i più comuni aspetti del comportamento umano"

Katoma studia il comportamento economico individuale e svolge numerose indagini sul comportamento dei consumatori.

1964 - Katoma ha successo per aver anticipato la notizia che l'economia USA stava per entrare in una fase di forte crescita trainata da aumento dei consumi, mentre gli indicatori convenzionali prevedevano una fase di recessione.

....


http://www.avvenire.it/Expo2015/Articoli/Pagine/zamagni-expo.aspx

Intervista a Stefano Zamagni: Nella Carta di Milano "NO" ai derivati sul cibo

E' tempo di sviluppare anche un Bes aziendale:

 http://www.avvenire.it/Economia/Pagine/bes-aziendale.aspx

http://www.avvenire.it/Lettere/Pagine/Io-donna,-a-53-anni-senza-pi%C3%B9-lavoro.aspx